17
Mer, Ott
2 New Articles

Alister McGrath tra scienza e fede in dialogo: i fondamenti

Recensioni
Typography

ALISTER E. MCGRATH, Scienza e fede in dialogo. I fondamenti, Claudiana, Torino 2002, pp. 231, pz. 21,00 €.

Vi presentiamo quest’oggi una recensione di Samuele Palumbi comparsa sulla rivista Libri e Letture della casa editrice GBU sul testo di McGrath dal titolo Scienza e fede in dialogo.

Una riflessione che rispecchia in parte la linea editoriale di DeUniverso. Utile anche il richiamo da parte di Palumbi della nozione di tempo confrontando il pensiero della cosmologia moderna con quello di Agostino d’Ippona:

«[…] “Che cosa accadeva prima del bing bang? La risposta è che non esiste un “prima”. Il tempo stesso è cominciato con il bing bang. Come abbiamo visto, molto tempo fa sant’Agostino proclamò che il mondo era stato fatto con il tempo, e tale è appunta la posizione scientifica moderna”»

Ci permettiamo di fare una piccola glossa a margine. Dalla deduzione, secondo i paradigmi più avanzati sull’origini del cosmo, che il tempo ha avuto inizio con l'universo, non è proporzionalmente deducibile l’esistenza o meno di Dio ovvero di una causa ordinatrice, primitiva o prima ed efficente.

Dal punto di vista empistemologico, muoversi dal paradgma scientifico del Bing Bang per dedurne la non-esistenza di una causa prima non prova nulla. Evidenzia, di converso, soltanto una limitatezza del pensiero filosofico emergente da quello scientifico che non riconosce una elementare nozione e distinzione tra causalità atemporale e temporale: concetti già presenti nell’antica teoria della causalità aristotelica.

McGrath, professore di Scienze e religione presso l’Università di Oxford, direttore dello Ian Ramsey Centre for Science and Religion e Fellow dell’Harris Manchester College di Oxford, è uno dei maggiori specialisti britannici della Riforma protestante.

In italiano ha pubblicato: Giovanni Calvino. Il Riformatore e la sua influenza sulla cultura occidentale (Claudiana 1991, 2009, III edizione); Gesù: chi è e perché è importante saperlo (Gbu 1997); Le radici della spiritualità protestante (Claudiana, 1997); Teologia cristiana (Claudiana, 1999, 2010, II edizione); Spiritualità cristiana (Claudiana 2002); Scienza e fede in dialogo. I fondamenti (Claudiana 2002); Dio e l’evoluzione. La discussione attuale (Rubbettino 2006); L’illusione di Dawkins. Il fondamentalismo ateo e la negazione del divino (Alfa & Omega 2007); La grande domanda. Perché non si può smettere di parlare di scienza, di fede e di Dio (Bollati Boringhieri 2016).

Eccovi il testo della recensione.

(Fonte: Editrice GBU, Libri e Letture, 2014/02)

Copyrihgt DeUniverso © 2018.

 

Testi d'approfondimento:
Perché il tempo non esiste?
Il dibattito tra Scienza e Religione: una possibile introduzione
L'etica della conoscenza: "quel reale" maestro di vita
Brevi lezioni di fisica