25
Sab, Nov
5 New Articles

ANICETO MOLINARO, AL DI SOPRA DELL'ESSERE

Recensioni
Typography

ANICETO MOLINARO, Al di sopra dell’essere. Pensare e credere, Abramo, Caraffa di Catanzaro (CZ) 2008, pp. 412, pz. 15,00 €.

Il libro è una raccolta di saggi che sono stati pubblicati in diverse riviste scientifiche specialistiche sia di filosofia che di teologia e in diverse miscellanee; documenta l’evoluzione del pensiero di Molinaro comprendendo una parabola che va dal 1998 al 2006. Questo lungo periodo fa parte della fase metafisica del pensiero dell’autore. Infatti, la prima fase, che va dal 1963 fino al 1984, si attesta su tematiche teologiche, etiche e teologico-morali. La svolta presumibilmente può essere fatta risalire al 1984 con due distinti lavori: Essere-pensare-dire in A. Ales Bello, Il linguaggio. Struttra-espressione-sinbolo-referenza, P.U.L.-Herden, Roma 1994, pp. 157-70 e “La prova di Dio” in Aquinas XXVII (1984), pp.441-42. In essi l’autore sposta la sua riflessione su tematiche metafisiche pur mantenendo un certo interesse per quelle etiche (p. 5).

Questa cenno allo sviluppo del pensiero di Molinaro fa risaltare ulteriormente un dato emerso dall’analisi critica del libro: si tratta di un documento prezioso per comprendere lo sviluppo del pensiero metafisico dell’autore. È un pensiero che si presenta robusto nello sviluppo speculativo-logico e profondo in quello speculativo-teoretico, capace di dialogare sia con il pensiero antico (Aristotele, Tommaso d’Aquino, Meister Eckhart, Maimonide, Avicenna…) sia con quello moderno e contemporaneo (Cartesio, Kant, Hegel, Heidegger…) con un linguaggio adeguato. Alcune formulazioni o affermazioni potrebbero apparire troppo “tetiche” o addirittura fortemente “ermetiche”. Ma, parafrasando le parole dello stesso autore, si confida che l’eventuale lettore abbia un orecchio “metafisico”, cioè, che “sia uno che se ne intende” (p. 106).

Per maggiori informazioni scarica il file dell'intera recensione cliccando qui.

By Daniele D'Agostino, Copyright DeUniverso © 2012.