POLITICA EDITORIALE GENERALE

Chi siamo
Typography

Si riporta di seguito la politica editoriale generale di DeUniverso. A questo documento d’indirizzo generale, la redazione produrrà ogni anno un Piano Editoriale operativo da sottoporre all’approvazione del Comitato Scientifico.

SOMMARIO:
1. Macroaree e Macroargomenti.

1.1. Macroaree: EditorialiRicerche, Recensioni, Commenti, Interviste;
1.2. Macroargomenti: Politica&Società; Religione&Scienza; Filosofia&Educazione; Arte&Letteratura;
1.3. Note di presentazione;
1.4. Rubriche;
1.5. Aree per la formazione personale: formazione e biblioteca;
1.6. Notizie in pillole;
1.7. Eventi.

2. Indicazioni per i collaboratori del portale.
2.1. Peer review;
2.2. Accesso aperto posticipato (Delayed).

3. Codice etico di pubblicazione.
3.1. Doveri dei redattori;
3.2. Doveri dei revisori esterni;
3.3. Doveri degi autori.

4. Invio di Proposte.

5. Altro: gerenza, sponsor ed informazioni sul sistema di pubblicazione.


AMBITO DI INTERESSE ED OPERATIVI
Si descrivono sommariamente le aree d’interesse ed operative in cui opera la redazione di DeUniverso.

1. | MACROAREE E MACROARGOMENTI
Ogni intervento sul portale viene realizzato mediante articoli da inserire in una delle seguenti macroaree, a loro volta suddivise in macroargomenti. Di seguito si riporta una sommaria descrizione.

1.1. | MACROAREE

EDITORIALI
Editoriali raccolgono gli articoli che presentano il punto di vista della redazione.

Si dividono in una somma classifica tra indipendenti e d'opinione o tendenza. La prima tipologia  raccoglie un intervento libero da parte di una firma nota ai lettori nel suo specifico campo (politico, economico, artistico, scientifico, sociale...) e l'autore esprime il suo punto di vista che viene sposato interamente dalla redazione. Mentre la seconda tipologia, di solito scritto dai direttori (responsabile o scientifico) o da autorevoli esponenti della redazione, esprime la linea politica-culturale di DeUniverso.

Gli editoriali hanno una funzione precisa di prefazione o postfazione di un complesso di articoli relativi ad un unico servizio. Infatti, nel piè di pagina dell'articolo possono essere indicati gli articoli di riferimento con una breve descrizione se si ritiene necessario. I links e il testo di presentazione degli articoli va preceduta da questa indicazione "articoli correlati" in grassetto.

L'editoriale assume la forma di un breve saggio e solitamente l'autore non si esprime in prima persona.

RICERCHE
Raccoglie gli studi analitici, articoli lunghi (fra 8.000 e 16.000 caratteri, scritti in corpo 12), integrati da eventuali foto (a bassa risoluzione), allegati (formato .pdf) e link di rinvio.

Ogni articolo va supportato da un apparato critico di note. Va redatto un abstract sia in italiano che in inglese. Nell’abstract si può usare anche il grassetto per evidenziare alcuni punti nodali del testo.

Inoltre, è possibile inserire articoli pubblicati offline/online in altre riviste scientifiche con il permesso dell’autore e della direzione della rivista scientifica. In questo caso si esula dal procedimento di revisione previsto per questo tipo di pubblicazioni.

Infine, per quanto riguarda la sezione Arte & Letteratura, oltre a accogliere studi critici e storiografici, si pensava che fosse utile presentare la “sperimentazione” e le “performance” dell’arte contemporanea attraverso video, audio e foto che avessero valore documentale della ricerca e della sperimentazione prodotte direttamente dagli artisti rinomati del seconda meta del XX sec. e del nuovo XXI secolo.
(Accetta proposta/indicizzazione/ Peer Reviewed)

RECENSIONI
Note critiche su pubblicazioni online o offline. Non devono oltrepassare le 2.000 battute in corpo 12 pt e vanno corredate di foto e links utili. Si può usare il grassetto per evidenziare alcuni punti nodali del testo.
(Accettazione proposta/indicizzazione/Peer Reviewed)

COMMENTI
Note critiche sulle notizie apparse tra le notizie in pillole o un breve resoconto sugli eventi segnalati. Non superano le 500 battute da 12 pt. Vanno corredate da foto, allegati e link utili. Si può usare anche il grassetto per evidenziare alcuni punti nodali del testo.
(Accettattazione proposta)

INTERVISTE
Normalmente rivolte a personalità del mondo scientifico in generale. I testi possono essere corredati da video (formato piccolo e durate brevi) e/o audioregistrazioni. Le interviste vanno concordate con la redazione per inserirle nel Piano Editoriale Annuale.
(Accettazione proposta)

Torna al sommario

1.2. | MACROARGOMENTI
Tutti gli articoli vanno inseriti anche all’interno di una macroargomento che si descrive sommariamente di seguito.

Politica & Società
Articoli che indagano le diverse sfaccettature della politica e della società contemporanea, non in termini di mera descrizione, bensì di valutazione e di ricerca delle responsabilità. Questa sezione rende chiaro come DeUniverso respinga ogni tentazione di chiudersi in una torre d’avorio, estraniandosi dai dibattiti più vivi e d’immediato interesse per la vita quotidiana.

Commenti sulle vicende politiche nazionali ed internazionali formulati senza tener conto di ideologie particolari, ma avendo quale unica linea guida quella della difesa della dignità dell’uomo e della sua dignità, considerata nella complessità delle sue manifestazioni. Sarà data una cura particolare all’analisi di politiche economico-finanziarie che mortificano le persone, di politiche all’apparenza liberali (ma in realtà liberticide), alle grandi questioni relative all’incontro fra le religioni, senza le quali non vi sarà pace nel nostro mondo.

Torna al sommario

Religione & Scienza
Articoli che affrontano il rapporto tra teologia, scienza e filosofia secondo diverse possibili modalità e tipologie (cfr. Barbour, Peter, Strumia et alii)

L’approccio filosofico tiene conto in modo integrale delle tre ampie prospettive di ricerca: ontologica, antropologica e cosmologica.

All’interno del vasto mondo della ricerca, si presta particolare attenzione al sapere neuro-scientifico e, più specificatamente, alle problematiche del rapporto mente-cervello e della filosofia della mente (per esempio: autocoscienza, libero arbitrio, immortalità dell’anima…).

Inoltre, sempre nell’ambito del sapere empirico andrebbero privilegiati temi che abbiano come diretto o indiretto correlato il concetto della “complessità” (Strumia: “Per complessità s’intende, genericamente identificare quelle problematiche o quei fenomeni, emergenti in qualunque ambito scientifico, che si presentano come non riducibili, cioè non scomponibili in problemi o fenomeni più elementari e già risolti”)

Questa definizione offre un indirizzo preciso epistemologico quale superamento dello schema scientista e riduzionista.

Data la vastità delle tematiche coinvolte in linea di principio si offre particolare attenzione agli studi che favoriscano una feconda cooperazione tra i diversi saperi in prospettiva transdisciplinare per il recupero di una visione olistica.

Torna al sommario

Filosofia & Educazione
Non poteva mancare una sezione di questo tipo. La filosofia ha molte diramazioni al proprio interno e vive di rapporti organici con tutte le discipline. Sicché seguire con attenzione critica gli sviluppi della filosofia dell’educazione, valutare le novità nelle cosiddette scienze umane (psicologia, sociologia, etc.) diventa obbligatorio in vista della costruzione di un discorso generale in difesa della persona umana.

Questo è pertanto un settore che appare nevralgico rispetto all’impostazione generale del portale. All’educazione viene riservata un’attenzione speciale, per l’evidente ragione che è grazie ad essa che si costruisce il futuro delle nuove generazioni.
Anche in questo caso, il portale curerà in particolare le impostazioni che mirano a favorire la crescita integrale dell’uomo, della molteplice varietà delle sue caratteristiche. Si darà spazio anche a filosofie dell’educazione che riprendono impostazioni classiche.

Si pensi alla pedagogia delle virtù (Jason Baehr) che negli Stati Uniti, utilizzando la lezione dell’epistemologia delle virtù (Linda Zagzebski et alii), sta portando avanti esperimenti didattici di straordinario rilievo ispirati al pensiero aristotelico, proprio in una fase storica in cui l’Italia appare dimentica del suo straordinario patrimonio culturale (da Tommaso d’Aquino a Vico a Gentile).

Torna al sommario

Arte & Letteratura
«Ovviamente esistono importanti distinzioni tra il linguaggio scientifico e quello letterario e, altrettanto ovviamente, l’intricata specializzazione delle diverse scienze finisce per chiuderle al grande pubblico; ma così, del resto, fanno anche le arcane operazioni della critica letteraria. La distinzione è di grado, non di specie: la scienza non è più esente dalle costrizioni della cultura non specialista di quanto lo sia la letteratura. Né lo è mai stata».

Questa citazione di G. Levine (in One Culture: Science and Literature, in One Culture. Essays in Science and Literature, a cura di G. Levine, Madison, The University of Wisconsin Press, 1987, p. 5) ci aiuta ad entrare meglio nelle finalità di questa macroarea.

Per quanto sia possibile, i contributi accolti in questa sezione devono raccogliere studi sul rapporto tra scienza, arte e letteratura in una prospettiva sinergica e di collaborazione.

In questo il ruolo della fede e della filosofia possono essere, nell’abito dei loro specifici campi epistemici, di aiuto nella costruzione di un sapere unitario.

Torna al sommario

1.3. NOTE DI PRESENTAZIONE.
Per presentare un servizio costruito con diversi articoli, compreso l'editoriale di prefazione, si utilizzerà uno strumento di FaceBook: la nota. Si tratta di una breve presentazione prodotta dalla redazione con cui si presenta il tema principale del servizio e, con diversi links, si rinvia ai singoli articoli accompagnati, se si ritiene opportuno, da una sommaria indicazione. Il testo nel suo complesso deve essere breve ed avere una foto di presentazione.

1.4 | RUBRICHE (PERIODICI DEI COMMENTI).
Spigolatura (rassegna bibliografica ragionata…)
Bellezze del Macrocosmo (foto commentate dal cosmo…)
La Storia in immagini (foto di fatti rilevanti della storia contemporanea...)

1.5. | AREE PER LA FORMAZIONE PERSONALE.
L’Area per la formazione personale si compone di due distinte sezioni:

FORMAZIONE
In questa pagina sarà consentito l’accesso alla piattaforma e-learning per le lezioni, conferenze e corsi online organizzati dalla redazione del portale.

BIBLIOTECA
In questa pagina sarà consentito l’accesso alle pubblicazioni (libri, saggi ed articoli pubblicati in riviste offline o in formato e-book ) a disposizione del portale.

Torna al sommario

1.6. | NOTIZIE IN PILLOLE.
Nella sezione delle notizie in pillole vengono riportate delle semplici news, lunghe tra 200 battute e 500 caratteri in corpo 12 pt. Vanno corredato da foto e link utili.
(Accettazione proposta)

1.7. | EVENTI.
In questa sezione possono essere pubblicati articoli che promuovano eventi di livello nazionale ed internazionale pertinenti alle tematiche seguite dal portale: convegni, seminari, corsi accademici, lezioni magistrali…

Gli articoli sono lunghi tra 200 e 500 caratteri in corpo 12pt. Eventualmente, occorre indicare sommariamente il programma. Possono essere corredati da foto, allegati e link utili.
(Accettazione proposta)

Torna al sommario

2. | INDICAZIONI PER I COLLABORATORI DEL PORTALE.

2.1 | PEER REVIEW.
Gli articoli delle sezioni scientifiche (Recensioni e Ricerche) inviati al portale sono sottoposti a peer review di due referees anonimi individuati dal Comitato scientifico sulla base delle specifiche competenze.

In caso di disaccordo tra i valutatori, il contributo sarà sottoposto al giudizio di un terzo referee anonimo. La presentazione di un contributo comporta per l'autore l'accettazione implicita del processo di double blind peer review ove richiesto (Ricerche e Recensioni).

La redazione s’impegna a comunicare il giudizio dei valutatori entro un mese dalla data di ricezione del contributo.

2.2. | ACCESSO APERTO POSTICIPATO (DELAYED).
La sezione scientifica del Portale (Ricerche e Recensioni) segue una politica di "open access" a tutti i suoi contenuti nella convinzione che un accesso libero e gratuito alla ricerca garantisca un maggiore scambio di saperi per i successivi 30 giorni dalla pubblicazione.

Presentando un articolo alla rivista, l'Autore accetta implicitamente la sua pubblicazione in base alla licenza Creative Commons Attribution 3.0 Unported License.

Questa licenza consente a chiunque il download, riutilizzo, ristampa, modifica, distribuzione e/o copia dei contributi. Le opere devono essere correttamente attribuite ai propri autori. Non sono necessarie ulteriori autorizzazioni da parte degli autori o della redazione della rivista, tuttavia si richiede gentilmente di informare la Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. di ogni riuso degli articoli.

Gli autori che pubblicano nelle sezioni scientifiche del Portale mantengono i propri diritti d'autore.

Gli autori possono diffondere le versioni precedenti la submission, la versione sottomessa del manoscritto (preprint) e la bozza finale revisionata (postprint) in un sito personale, un wiki collaborativo, sito di dipartimento, social media, deposito istituzionale o depositi tematici non commerciali.

DeUniverso non richiede tariffe né per la sottomissione di articoli né per la loro revisione.

Torna al sommario

3. | CODICE ETICO DI PUBBLICAZIONE.
DeUniverso accoglie all’interno del portale alcune sezioni scientifiche con revisori esterni (peer-reviewed) e si ispira al codice etico delle pubblicazioni elaborato da COPE: http://publicationethics.org/resources/guidelines.

Di seguito riportiamo le norme del nostro codice etico di pubblicazione.

3.1. | DOVERI DEI REDATTORI.
a. Correttezza.
Nella valutazione degli articoli proposti si terrà conto esclusivamente del loro contenuto scientifico, senza discriminazioni di alcun tipo. Naturalmente, il contributo deve uniformarsi all’indirizzo generale di DeUniverso ed a quanto indicato in modo sommario nei macroargomenti (si veda sopra).

b. Riservatezza.
Il direttore e ciascun membro del comitato scientifico e della segreteria di redazione della sezione scientifica del portale assumono l'impegno che nessuna informazione sugli articoli proposti sarà fornita ad altre persone oltre all'autore, ai revisori esterni e all'editore.

c. Conflitto d'interessi e divulgazione.
Il direttore e ciascun membro del comitato scientifico e della segreteria di redazione s'impegnano a non usare in proprie ricerche senza il consenso scritto dell'autore i contenuti degli articoli proposti per la pubblicazione nella rivista.

d. Decisione sulla pubblicazione.
La decisione di pubblicare o non pubblicare gli articoli proposti, una volta acquisito il parere dei revisori esterni, viene presa dal direttore scientifico, di concerto col comitato scientifico della rivista.

Torna al sommario

3.2. | DOVERI DEI REVISORI ESTERNI.
a. Contributo alla decisione editoriale
La revisione esterna (peer-review) è una procedura che aiuta i redattori ad assumere decisioni sugli articoli proposti e consente anche agli autori di migliorare i propri contributi.

b. Rispetto dei tempi.
Il revisore esterno che non si senta in grado di svolgere il compito proposto o che si rende conto di non poter esaminare l'articolo nei tempi richiesti, è tenuto a comunicarlo tempestivamente alla direzione della rivista.

c. Riservatezza.
Ogni testo assegnato in lettura deve essere considerato riservato; pertanto esso non deve essere discusso con altre persone senza esplicita autorizzazione del direttore scientifico.

d. Oggettività.
La revisione deve essere condotta in modo imparziale e obiettivo. Ogni giudizio personale sull'autore è inopportuno; i giudizi scientifici dovranno essere adeguatamente motivati.

e. Indicazione di testi.
I revisori s'impegnano a indicare con precisione gli estremi bibliografici di opere fondamentali eventualmente trascurate dall'autore. Essi devono inoltre segnalare alla direzione della rivista eventuali somiglianze o sovrapposizioni del testo ricevuto in lettura con altre opere a loro note.

f. Conflitto d'interessi e divulgazione.
I revisori s'impegnano a non usare in proprie ricerche senza il consenso scritto dell'autore i contenuti degli articoli proposti. Tutte le informazioni e le idee ottenute durante il processo di revisione devono essere considerate riservate e non possono essere usate per finalità personali. I revisori sono tenuti a non accettare in lettura articoli per i quali sussiste un conflitto d'interessi dovuto a precedenti rapporti di collaborazione o di concorrenza con l'autore o con la sua istituzione di appartenenza.

Torna al sommario

3.3. | DOVERI DEGLI AUTORI
a. Accesso e conservazione dei dati.
Se la direzione della rivista lo riterrà opportuno, gli autori degli articoli dovranno rendere disponibili anche le fonti e i dati su cui si basa la loro ricerca, affinché possano essere conservati ed eventualmente resi accessibili per un ragionevole periodo di tempo.

b. Originalità e plagio.
Gli autori sono tenuti a dichiarare di aver composto un lavoro originale in ogni sua parte e di aver citato tutti i testi utilizzati.

c. Pubblicazioni multiple, ripetitive o concomitanti.
Gli autori non dovrebbero pubblicare articoli che descrivono la stessa ricerca in più di una rivista. Proporre contemporaneamente lo stesso testo a più di una rivista costituisce un comportamento eticamente scorretto e inaccettabile. Qualora ciò si rendesse necessario per una maggiore visibilità e divulgazione dei risultati ottenuti dalla ricerca, andrebbe concordato nelle modalità con la redazione di DeUniverso e le redazioni delle altre riviste e/o editori coinvolti.

d. Indicazione delle fonti.
Gli autori devono sempre fornire la corretta indicazione delle fonti e dei contributi scientifici menzionati nei loro articoli.

e. Paternità dell'opera.
Va correttamente attribuita la paternità dell'opera proposta e vanno indicati come coautori tutti coloro che abbiano dato un contributo significativo all'ideazione, all'organizzazione, alla realizzazione e alla rielaborazione della ricerca che è alla base dell'articolo. Se altre persone hanno partecipato in modo significativo in alcune fasi della ricerca, il loro contributo deve essere esplicitamente riconosciuto. Nel caso di articoli scritti a più mani, l'autore che invia il testo alla rivista è tenuto a dichiarare di aver correttamente indicato i nomi di tutti gli altri coautori, di aver ottenuto la loro approvazione della versione finale dell'articolo e il loro consenso alla pubblicazione in "www.deuniverso.it".

f. Conflitto d'interessi e divulgazione.
Tutti gli autori sono tenuti a dichiarare esplicitamente che non sussistono conflitti d'interesse che potrebbero aver condizionato i risultati conseguiti o le interpretazioni proposte. Gli autori devono inoltre indicare gli eventuali enti finanziatori della ricerca o del progetto da cui scaturisce l'articolo.

g. Errori negli articoli pubblicati.
Quando un autore individua in un suo articolo un errore o un'inesattezza rilevante, è tenuto ad informare tempestivamente la direzione della sezione scientifica del Portale e a fornirle tutte le informazioni necessarie per segnalare in calce all'articolo le doverose correzioni.

Torna al sommario

4 | INVIO DI PROPOSTE.
Si riportano di seguito alcune indicazioni e regole per la presentazione di un proprio contributo.

INVIA UNA PROPOSTA.
Le proposte vanno inviate alla segreteria di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. di DeUniverso seguento le indicazioni delle Linee Guida per gli autori.

LINEE GUIDA PER GLI AUTORI.
Si veda la guida medotologica alle pubblicazioni su DeUniverso.

DIRITTI DEGLI AUTORI.
Gli autori mantengono il copyright sul proprio lavoro, cedono in via non esclusiva a DeUniverso il diritto di pubblicazione.

5 | ALTRO.

GERENZA E SPONSOR
Fondazione Internazionale “Alberto Magno”.

INFORMAZIONI SUL SISTEMA DI PUBBLICAZIONE
Per quanto riguarda il sistema di pubblicazione si utilizza Joomla con il template Teline V. Per ulteriori richieste d’informazioni potete rivolgervi al webmaster del sito.

Torna al sommario