25
Mar, Giu
0 New Articles

DUE PAROLE CHIAVE: SCIENZA E RELIGIONE

Commenti
Typography

I sentieri della ricerca scientifica e religiosa, pur principiando da luoghi diversi, hanno la possibilità, a nostro avviso, di confluire in un’“unica strada”. Sono irriducibilmente differenti. L’esperienza scientifica si colloca all’interno del regno delle sensazioni, mentre quella religiosa si attesta sull’orizzonte oltre i sensi.

Hanno, tuttavia, in comune l’intelligenza umana che fa loro da guida. La ragione umana si caratterizza dalle domande che si pone di fronte agli eventi di cui è testimone. Lo scienziato avanza delle domande, meravigliato dal Mistero della natura che si mostra; il credente, in pari modo, si interroga di fronte al Mistero del Divino che si manifesta ed irrompe nella storia della sua esistenza.

È la domanda del “perché” che alimenta l’inquietudine dell’uomo in ricerca e solo l’intelligenza ha il potere di appagare questo bisogno sempre nuovo e mai perfettamente soddisfatto.

Credente e scienziato, nel loro interrogarsi, interpretare e ragionare, non sono tanto dissimili. Sono uniti da un comune desiderio che le loro domande, alla fine, possano ottenere delle risposte. Né il credente né lo scienziato posso fare a meno della loro intelligenza.

Sono le differenze, però, a portarci verso la “comune” strada. L’esperienza religiosa spinge l’uomo oltre l’evidenza per condurlo in nuove regioni del suo spirito che con le proprie forze non è in grado in alcun modo di raggiungere. L’uomo, investito dall’esperienza religiosa, ritorna in se stesso con una nuova luce e forza che cambia profondamente il suo modo di pensare e di vedere al punto che il mondo sensibile gli appare in modo inedito e coglie sfumature essenziali che prima osservava con distrazione.

In questa dinamica, brevemente descritta, il sapere scientifico cede il passo alla Sapienza così che la Scienza e la Religione non sono più in opposizione, ma vengono collocate in un quadro di sinergica collaborazione pur nelle differenze e nelle loro legittime ed autonome aree epistemiche.

By Daniele D'Agostino, Copyright DeUniverso © 2012.