24
Mar, Apr
5 New Articles

Voci e ascolti. Spessori della vocalità nella dimensione poetica

Ricerche
Typography

Vi propongo il contributo, già edito in altri siti, che per gentile concessione dell'autore Giovanni Fontana vi ripresento in riedizione integrata ed ampliata per DeUniverso.

Lo stesso autore, all'inizio del suo contributo, si pronunzia in questo modo:

«In questa direzione, la poesia, scritta o dipinta che sia, pur nella sua stesura completa e definitiva, può essere considerata come una poesia interrotta, come un pre-testo da utilizzare per aprire un varco verso altre dimensioni. Dalla parola, dal colore, dal segno bidimensionale potrà scaturire un poema polidimensionale che includerà il suono e l’azione, un poema che sarà scritto dinamicamente e si distenderà nel tempo».

Il breve saggio di Giovanni Fontana, a mio parere, evidenzia un percorso critico-storico approfondito sui temi dell'ermeneutica sia classica che moderno-contemporanea. Il percorso riflessivo elaborato in questo suo contributo consente di intravedere una vera e propria metafisica della voce e dell'ascolto. Queste, in estrema sintesi, sono le impressioni suscitate dalla mia personale lettura del lavoro di Fontana.

Potete leggere interamente il saggio, cliccando qui.

By Daniele D'Agostino, Copyright DeUniverso © 2017.